Latest Entries »

che grinta..

Fine primo tempo,la Juventus effettua il primo cambio,dentro Iaquinta e fuori un deludentissimo Amauri.Proprio grazie alla grinta di Vincenzo Iaquinta la Juve riesce a vincere contro il Bari;è lui a esserci in tutti i 3 gol.Il primo servito da un buon Diego,lancio in profondità del centrocampista e l’attaccante è bravo a evitare il portiere e abatterlo da posizione angolata.Il secondo gol ha il segno di Alex Del Piero su rigore dato dall’atterramento di Diego dopo una grande azione personale di Iaquinta.Il Gol che chiude la pratica Bari e ancora dell’attaccante bianconero che da 2 passi su assist di un buonissimo Candreva mette la palla dentro da 2 passi.Molte notizie buone in chiave mondiale dalla condizione straordinaria di Buffon,Marchisio e Iaquinta e altre notizie che di certo faranno preoccupare il ct Marcello Lippi;dal consueto nervosismo di Camoranesi e alla condizione pessima di Amauri che da poco ha avuta la nazionalità italiana.Carissimo Amauri visto il grande rendimento degli attaccanti italiani da Pazzini,Miccoli e appunto Iaquinta il posto sembra sempre più un miraggio.Purtroppo il Palermo e la Sampdoria hanno vinto e la Juve ha guadagnato punti solo dal Napoli che è stato fermato in casa dal Cagliari.Altra notizia tragica per noi tifosi Juventini è appunto la sconfitta della Roma contro gli uomini di mister Del Neri.L’Inter torna prima in classifica a 3 giornate dal termine con 2 punti di vantaggio sulla squadra capitolina.Noi continuamo a gufare,devono pagare per tutto! Avanti Juve IO CI CREDO!!

Annunci

E intanto godiamo..

   Inter ora sono c…….. La roma passa prima in campionato grazie al pareggio esterno dell’inter con la Fiorentina e grazie alla vittoria della Roma contro il Catania.L’inter perde lo scettro temporaneo e ritorna in una posizione che da tempo non la frequentava.Ora sono tornate nuove intercettazioni sul caso calciopoli che ha mandato SOLO la Juve in serie b.E’ ora di pagare. Iniziate a pagare.I fantasmi sono tornati…

Dopo la sonora batosta subita contro l’eterna rivale l’Inter,sterminati nel campo di San Siro dagli uomini di Mourinho la Juve deve cercare di chiudere nei migliori dei modi questo disastroso campionato.Il traguardo Champion’s sembra irrangiungibile a causa dei 6 punti che ci separano dalla terza in classifica,la Sampdoria;si cerca almeno di qualificarsi per l’Europa League ed evitare i preliminari che sicuramente nell’anno del mondiale crea dei veri e propri problemi.I ragazzi sembrano demotivati, si pensa alla rottura completa della squadra,dalla società ai giocatori stessi,voci che manderebbero il nostro capitano in America ma lui stesso ha specificato che ci andrà solo per vacanza per non pensare al mondiale.Insomma siamo allo sbando,dichiarazioni che provocano grande malumore,da Buffon a Camoranesi,da Chiellini a Del Piero,i nostri campioni vogliono andarsene??? ..meno male che abbiamo un ottima società..

Sempre lui…

Gli uomini di Zaccheroni soffrono ma riescono a portare a casa i tanti desiderati 3 punti.Un nome,una garanzia Giorgio Chiellini,il baluardo della difesa juventina riesce a trafiggere da 2 passi con un colpo di testa il cagliaritano Marchetti.Tutto facile?? No,perchè la Juve ha sofferto e non poco ed ha avuto non pochi brividi quando Cossu a tu per tu con Buffon colpisce la traversa.Si è vero quella è stata l’unica occasione del Cagliari ma il gioco espresso dagli uomini di Allegri era superiore a quello Juventino;è anche vero che ancora Chiellini stava per mettere a segno la sua doppietta se non fosse per l’egoismo di Iaquinta,lanciato dal primo minuto un pò a sorpresa al posto di Del Piero che da posizione di fuorigioco tocca invano la palla che stava per entrare in rete annullandosi cosi’ il gol.Gli è andata bene che il Cagliari non è riuscito a pareggiare altrimenti entrava nel mirino dei tifosi che da parecchie settimane si sono schierati contro la squadra.Avanti così,anche se il Palermo non molla noi siamo lì pronti a sfruttare qualsiasi passo falso.Adesso c’e’ l ‘Inter, la nostra vera rivale,dimostriamoli che quelli scudetti li abbiamo vinti sul campo e non sotto montagne di cartacce,e di telefonate.Adesso si sono scoperte nuove intercettazioni,dove Moratti parla a stretto contatto con Bergamo investito dalla bufera Calciapoli…ma come???Loro non sono puliti?? VERGOGNA…RIDATECI I NOSTRI SCUDETTI.

Ultima Spiaggia..

Si tratta dell’ultima possibilità per stare vicino alla posizione champion’s; bisogna solo vincere, nessun pareggio,ci condannerebbe. Una vera ultima spiaggia per gli juventini che rischiano seriamente di perdere il treno champion’s e addirittura UEFA.Bisogna centrare i 3 punti contro una squadra ostile e ben organizzata come lo è il Cagliari.Allegri allenatore cagliaritano vuole vincere per avere una certezza matematica sul piano retrocessione. Zaccheroni deve trovare una magia per ridare coraggio alla sua squadra;altrimenti il fantasma di un nuovo allenatore sembra inevitabile. Si affida alle magie di Del Piero assistito da Amauri e Candreva.A centrocampo Sissoko,Melo,Marchisio,in difesa Zebinà,Cannavaro,Le grottaglie,Grosso, in porta torna dopo l’infortunio Gigi Buffon..oh san Gigi salvaci tu!!

Come non ricordare un campione che ha lasciato il segno nella Juventus come Zinedine Zidane.Nato a Marsiglia da una famiglia berbero-argentina il 23 giugno del 1972.Inizia la sua carriera calcistica nel 1986 quando degli osservatori del Cannes lo videro giocare facendoli siglare un contratto,qui ebbe tante soddisfazioni con il club e con i tifosi ,per la prima volta il Cannes riesce a qualificarsi per la coppa UEFA.Successivamente il club francese retrocede e Zidane si trasferì a Bordeaux e da li a poco riesce a conquistarsi un posto in nazionale. Entra al minuto 62° e sigla una doppietta con la maglia transalpina. Grandi elogi, grande entusiamo provocava nel cuore della gente e i dirigenti juventini ebbero il grande merito di portarlo a Torino. Il primo periodo della sua stagione in bianco-nero non fu’ cosi esaltante, non riusciva ad entrare nelle geometrie del gioco e provocava confusione. Ma con il passare del tempo è diventato uno delle pedine più importanti della scacchiera di Marcello Lippi, un uomo che non si può fare a meno.Con la maglia juventina vince scudetti,una coppa intercontinentale, una coppa UEFA  e riesce ad arrivare anche al massimo dei trofei che un giocatore può desiderare: con 224 voti Zinedine Zidane vinse il pallone d’oro nel 1998.Una supremazia devastante che aveva indotto a tutti ad inginocchiarsi davanti a questo giocatore.

Dopo la severa umiliazione patita a Udine contro la squadra locale la Juventus si trova sempre più lontana dalla champion’s e addirittura dalla Uefa,squadra senza gioco,senza grinta,appare come una squadra provinciale. Giocare contro la Juventus diventa per ogni squadra una partita facile,non più vista come una grande sfida.Bisogna darsi una svegliata, bisogna rimboccarsi le maniche, far restare chi vuole davvero aderire al progetto Juventus e mandare via chi fà la prima donna. Così non possiamo più lottare per quei trofei che solo pochi anni fà erano di routine. SVEGLIA RAGAZZI!

Rafa o Laurent???

Per la panchina della Juventus è corsa a 2:Rafa Benitez e Laurent Blanc.L’ operazione è già partita,sfumata la pista Prandelli che è intenzionato a prolungare con la Fiorentina gli occhi vanno su questi 2 tecnici che il primo è visto come un allenatore di ottimi auspici e il secondo sta facendo un annata bellissima a Bordeaux.Costa troppo Rafa,troppe clausole e l’ingaggio è molto elevato.La societa si è mossa verso il tecnico francese e voci dicono che ci sia stato un incontro tra i 2 Blanc.Rimane remota anche l’ipotesi Mancini che però visto il caos dei tifosi provocato in questi giorni non sarebbe molto gradita e provocherebbe sicuramente malumore a causa del suo passato interista.Io penso che è ora di una vera rivoluzione in tutti i campi, visto la bruttissima annata …e di blanc??Non c’e nè basta uno??

PLATINI: “LA JUVENTUS SI E’ ARRESA TROPPO PRESTO”
Sono le parole di un bianconero doc, che rispondendo a chi gli chiedeva il perchè la Juve non fosse nel gruppo di testa della serie A, ha spiegato: “Per il momento è così. Ma ancora è lunga. Forse si sono arresi troppo velocemente“.

La contestazione..

E’ iniziata una vera e sembra continua contestazione nei confronti della squadra,della dirigenza Juventina.Il culmine della protesta è avvenuto sabato quando un tifoso della curva colpisce da dietro Jonata Zebina con uno schiaffo.Si è arrivati al limite del’ incivilità;uova contro il pullman,striscioni minatori contro societa ,nel mirino proprio Secco e Blanc accusati di non aver formato una rosa degna di questa squadra;manifesti razzisti contro gli ex beniamini su di tutti:”Melo e Zebina vi odia tutta la città”.Si è arrivati alle mani.Va bene che da un tifoso si può capire tutta questa rabbia,passi anche qualche striscione razzista(che NON ci DEVONO ESSERE) ma ricorrere alla violenza?? Bhe se questa è l’immagine del calcio…in Inghilterra,in Francia,in Germania,in Spagna se la ridono..   …e fanno bene!!!